Crea sito

La Porta del Tempo

Nel 1975 in Antartide una squadra di scienziati americani e britannici, che si occupavano di un progetto riguardante lo studio dei fenomeni metereologici, vissero
una singolare esperienza.
Gli scienziati videro comparire un “vortice nebbioso” al di sopra della zona in cui stavano operando. Pensarono fosse una tempesta polare, ma il vortice non si disperdeva e nonostante il vento spostasse le nuvole, rimaneva immobile.
Gli uomini cercarono di saperne di più sullo strano fenomeno e usarono uno dei loro palloni sonda alla cui estremità legarono un argano munito di una radio sonda (che avrebbe rilevato temperatura, umidità, pressione e velocità del vento) e di un cronometro scientifico per la registrazione dei tempi di lettura.
L’oggetto fu mandato all’interno del vortice. Dopo qualche minuto fu recuperato e quando gli scienziati controllarono gli strumenti si stupirono.
Il cronometro segnava la data di dieci anni prima cioè 27 gennaio 1965 e i dati rilevati dalla radio sonda non rispecchiavano le normali caratteristiche di una tromba d’aria.
Ripeterono più volte l’esperimento e il risultato fu sempre uguale. Ne furono informati i servizi segreti militari e in seguito la notizia arrivò alla Casa Bianca.
Fu ipotizzato che il vortice potesse essere un tunnel magnetico spazio-temporale che i militari dell’intelligence già conoscevano. Veniva chiamato “The time gate” ovvero “La porta del tempo”.
Nel 2001, vicino alla zona in cui era apparso il vortice, fu scoperta una costruzione artificiale che venne alla luce grazie a scavi fatti sotto il ghiaccio ad una profondità di due miglia dai militari americani. Questi cercarono di non far trapelare la notizia intimando ai media il silenzio stampa, ma non bastò e l’ Europa venne a conoscenza del ritrovamento. Un assistente di Nicole Fontaine che al tempo era presidente del Parlamento europeo disse :”Se è qualcosa che l’esercito americano ha costruito lì, allora stanno violando il Trattato Antartico internazionale, se non è così, allora è qualcosa che si trova in quel luogo da almeno 12.000 anni. Il che renderebbe la struttura la più antica della storia dell’uomo sulla terra. Al Pentagono dovrebbero ascoltare le richieste del Congresso e informarlo su qualsiasi cosa si nasconda in quel luogo.”
Il fenomeno del vortice sembrava essere strettamente collegato al ritrovamento della costruzione artificiale, non essendo un fenomeno naturale poteva essere generato da una avanzata tecnologia sconosciuta che agiva sotto la calotta glaciale. Se ciò era vero assumeva un chiaro senso l’azione dei militari per mantenere il segreto sul ritrovamento.
La “Porta del tempo” si potrebbe spiegare con la teoria del “Ponte di Einstein-Rosen”. I due scienziati supposero che esistesse una sorta di “scorciatoia” da un punto dell’universo ad un altro, e che tra di essi si poteva viaggiare più velocemente di quanto avrebbe avrebbe impiegato la luce a percorrere la distanza attraverso lo spazio normale.

Category: La Porta del Tempo
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.Both comments and pings are currently closed.
14 Responses
  1. Jorkele says:

    interessante….ma è attendibile? Hai visto le foto rilevate da google earth riguardanti un’apertura di una qualche “base aliena”? Del resto noi della terra siamo dei pivellini, sulla scala del tempo sai quante civiltà ci hanno preceduti?!
    Ben ritrovata su Logga!!! Ti piace?

  2. Demetrablu says:

    Non è la prima volta che trovo notizie di una porta “spazio-temporale”, tanto per fare un esempio http://www.2duerighe.com/attualita/908-annuncio-shock-della-nasa-il-vortice-spazio-temporale-%C3%A8-realt%C3%A0.html se ne è parlato molto anche in tv, poi ovvio io non ero con il gruppo di scienziati che nel 1975 facevano esperimenti meteorologici 😉
    Sicuramente ci sono molte cose che ci vengono nascoste ed evidentemente ci sono sotto motivazioni valide. Non mi è difficile credere che ci potrebbero essere sulla Terra civiltà più evolute della nostra.
    Logga è molto ben organizzato, ed è stato anche migliorato nel giro di pochi mesi, complimenti! 🙂

  3. Jorkele says:

    Grazie 🙂
    Questi argomenti mi affascinano molto, il fatto che vengano nascoste molte cose a fin “bene” non saprei…ciò che invece mi disturba è la totale mancanza di responsabilità nei cofronti della Terra da parte di coloro che dovrebbero “gestirci”, il fallimento è stato evidente. Se la ricerca si fosse spostata dalla corsa agli armamenti alle stelle adesso saremmo stati veramente su Marte, non a raccogliere sassi ma ad abitarci! 😉

  4. Jorkele says:

    Ti linco al mio Blog (logga.me/cosinonva)….complimenti per le tue ricerche! 🙂

  5. Demetrablu says:

    Grazie 🙂
    Di solito chi ha il potere di cambiare le cose, lo usa solo per fini egoistici e se prova a fare del bene viene tolto di mezzo, qui le cose purtroppo funzionano così.
    Riguardo a Marte, potrebbe essere anche più ospitale del nostro pianeta ma io sono affezionata alla Terra 😉

  6. Jorkele says:

    Anche io lo sono, è un bel posto dove vivere http://logga.me/cosinonva/2011/02/11/questa-e-casa-nostra/
    …cerco di tenermela stretta….Marte è troppo Marziano per i miei gusti! 🙂

  7. Demetrablu says:

    Già, non c’è nulla di paragonabile alla nostra casina 😉

  8. Finadel says:

    Interessante, come sempre lo sono i tuoi post 🙂
    Inutile dire che sono parecchio scettico… Sposo la frase di Einstein che, interrogato sulla possibilità di viaggiare nel tempo, rispose che secondo lui non sarebbe mai stato possibile. Perché? Perché altrimenti vedremmo arrivare gente dal futuro… cosa che non succede 😉
    Un abbraccio! 🙂

  9. Wolfghost says:

    opssss! Scusa, ero io! 🙂 Non mi sono accorto che era connessa mia moglie su Logga (per Adotta un cucciolo) 😉

    http://www.wolfghost.com

  10. Demetrablu says:

    Caro Lupo (sei tu vero? ah si sei tu ho letto ora eheh) capisco il tuo scetticismo. Penso sia possibile che ci siano “porte” che aprono varchi spazio-temporali, ma non vuol dire che abbiamo il potere di cambiare il passato (magari si potesse, potremmo evitare qualche guerra ad esempio) o addirittura vedere gente che viene dal futuro. Il nostro pianeta custodisce dei misteri che molte volte sono difficili da interpretare come in questo caso.
    Un bacio! 😉

  11. wolfghost says:

    eh, ma se riuscissimo a spostarci nel tempo, qualcosa cambierebbe per forza, automaticamente direi 🙂
    Un abbraccio!

  12. Demetrablu says:

    Si qualcosa cambierebbe, ma esattamente cosa potrebbe cambiare? forse solo scorci del passato? forse potrebbero interagire solo oggetti con esso e non noi…forse..in effetti anche la teoria del “Ponte di Einstein-Rosen” non mi è molto chiara.
    Magari in un prossimo futuro si scoprirà qualcosa in più sulle Porte spazio-temporali.
    Un abbraccio grande anche a te 😉

  13. wolfghost says:

    Vedi… qualunque cosa cambi nel nostro passato, anche una sola virgola, cambierebbe in modo imprevedibile tutto il nostro presente. Uhm… presente “Sliding doors”? 😉

  14. Demetrablu says:

    E’ un film? non l’ho visto..
    Penso che possano esistere i varchi nel tempo, però non credo che possano influire in nessun modo con la storia dell’uomo (altrimenti penso che lo avrebbero fatto da un bel po), credo nella reincarnazione e nel Karma, se i varchi modificassero il passato la legge della causa-effetto non avrebbe senso 🙂
    Riguardo ai varchi si possono fare molte supposizioni con la logica, ma capire come stanno effettivamente le cose non è facile..