Crea sito

I cenotes

La penisola dello Yucatan 220 milioni di anni fa, era completamente coperta dalle acque che durante le ere glaciali  subirono abbassamenti di livello  a causa della formazione dei ghiacciai.
Le volte di molte caverne, non essendo più sostenute dalla presenza dell’acqua e sottoposte alle continue piogge,  crollarono formando i cenotes, termine che deriva dalla parola Maya “dzonot” ovvero “cavità con acqua”.
L’acqua piovana corrose le rocce calcaree formando sotto la superfcie del suolo grotte, canali, cunicoli e un vasto sistema di fiumi.
La pioggia filtrò nelle grotte lasciando depositi di minerali che crearono tantissime formazioni di stalattiti e stalagmiti.
Durante l’ultima era glaciale il livello delle acque scese di circa 100 metri rispetto al livello odierno. Con la fine di tale era i ghiacci si sciolsero, si allagarono le grotte e con esse ogni formazione scavata dalle numerose piogge.
L’acqua dei cenotes era dolce, fredda, limpida, continuamente trasportata dalle correnti per poi gettarsi in mare.
Per gli antichi Maya erano gli unici luoghi in mezzo alla giungla da cui poter prendere acqua potabile, nonchè luoghi sacri, per tali ragioni alcune delle loro città furono ritrovate nelle vicinanze di questi pozzi naturali.
Apprezzate anticamente queste meraviglie naturali, le cui acque cristalline hanno una temperatura di circa 26°C, continuano ad affascinare persone che da tutto il mondo le visitano e si immergono per poterne godere appieno la bellezza.

Category: I cenotes
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.Both comments and pings are currently closed.
29 Responses
  1. wolfghost says:

    Affascinante! Non ne sapevo nulla. Non scrivi spesso ma quando scrivi aggiungi sempre un’inormazione nuova (almeno per me!
    P.S. 26°? mmmh… quasi quasi ci farei un bagno! 😉

  2. Demetrablu says:

    Eheh vero? anche io mi farei volentieri un bagnetto!! 🙂

  3. wolfghost says:

    Credo proprio che sarebbe un toccasana anche per la mia schiena… che ne dici? 😉

  4. Demetrablu says:

    Sicuramente si, nuotare ti aiuterebbe è un toccasana per la salute 😉

  5. Jorkele says:

    Sto guardando abbastanza spesso Focus in tv…le ipotesi sono fantastiche, mi ci perdo a cercare di comprendere come si sia arrivati a questo stadio della vita…dopo più e più reset naturali. Come dire, siamo nulla in mezzo al tutto.

  6. Demetrablu says:

    E’ proprio vero. La terra è piena di meraviglie che si sono formate durante secoli di cambiamenti climatici, chissà quante ancora sconosciute.
    Camminiamo sopra un gran tesoro 😉

  7. Jorkele says:

    Dovrebbero riscrivere tutti i libri di storia…Io sto aspettando un paio di notizie: il tunnel sotto ad una delle piramidi in Egitto ( di cui Giacobbo ha parlato in una sua trasmissione?) E decisamente più interessante :le piramidi in Bosnia…e li ci potrebbe essere parecchio da scoprire.
    Ma fino a che punto “sarà permesso” agli Archeologi di comprendere???

  8. Demetrablu says:

    Si ho visto Giacobbo che con molta difficoltà saliva delle scale in uno stretto cunicolo dentro una piramide.
    Le autorità a volte nascondono molte cose, ci sono dei luoghi che potrebbero essere visitati ma senza i dovuti permessi (che non vengono dati) sono inaccessibili, a meno che non si voglia aver problemi con la legge..

  9. Jorkele says:

    He si…anche perchè si sa…quando si fanno scoperte “sensibili” arriva l’esercito a far manbassa. Sai di dopodomani? http://www.keshefoundation.org/en/ hanno promesso per il 21 settembre grandi rivelazioni….:) Bufala o verità?Le multinazionali, renderanno possibile questo grande cambiamento??? Chi vivrà vedrà! :O

  10. Demetrablu says:

    Vedremo se queste promesse saranno mantenute.
    Le multinazionali preferiscono avere soldi e potere piuttosto che promuovere cambiamenti preziosi per l’uomo e per l’ambiente.

  11. Jorkele says:

    Staremo a vedere.,certo che leggendo ciò che promettono ci si rende conto della portata delle scoperte del gruppo e della loro valenza all’interno dell’evoluzione dell’umanità…i sistemi che “donerà” al mondo potrebbero rendere OBSOLETE tutte le altre forme inquinanti di energia…soppiantando le multinazionali legate ad esse…che non avrebbero più motivo d’essere….sarabbe una grande svolta. La cosa mi piace…un futuro dove esista energia libera e pulita per tutti, senza più malattie…senza più problemi di spostamenti e rischi legati ad essi. Una nuova umanità. un sogno fatto realtà
    Domani è il giorno X, metto la sveglia! 😀

  12. Demetrablu says:

    Le multinazionali che si lasciano soppiantare mi sembra più un sogno che una cosa reale, forse sono troppo scettica per credere che vincano “i buoni”.
    Magari si potesse usare un tipo di energia pulita senza essere sotto il loro continuo dominio, ma ogni volta che qualcuno ha provato a fare qualcosa del genere, è finito male..
    Comunque si dice “La speranza è l’ultima a morire” 😉

  13. Jorkele says:

    Oggi è il 21….attenderemo anche questa notizia 🙂

  14. wolfghost says:

    uff… stasera volevo comprare l’artidol, sai? Purtroppo non abbiamo fatto in tempo, strauff!! Non vedo l’ora di provarlo!
    Un caro abbraccio! 🙂

  15. Demetrablu says:

    @ Jorkele, perchè qualcosa cambi forse servirà un po più di tempo 😉
    @ Wolf, appena riesci prendilo vedrai che buon aiuto! 😉
    Un abbraccione a te caro Lupo! 🙂

  16. Jorkele says:

    La realtà delle cose è: la gestazione il travaglio e il parto…e tutte le volte è una sorpresa! 🙂

  17. Demetrablu says:

    Già, anche se per eseguire le tre fasi ci mettiamo un bel po 🙂

  18. Jorkele says:

    La parte migliore è il momento del concepimento…
    😉 che poi sarebbe l’idea…poi una volta innescata la magia, qualcosa deve accadere. 🙂

  19. Demetrablu says:

    Speriamo che all’idea segua l’azione e che questa scavalchi qualsiasi ostacolo che può trovare sulla sua strada 😉

  20. Jorkele says:

    A costo di prendermi in giro voglio credere che il bene per tutti, “per quale strano motivo”, sovrasti ogni interesse economico e politico. E come disse Spook “Le necessità dei molti valgono più di quelle dei pochi”. E quei pochi spero abbiano o stiano per cessare ogni attività che leda la terra e l’umanità tutta.
    p.s certo è, che siamo in 7 miliardi e siamo tanti. Iniziare un bel piano di colonizzazione dello spazio….anzichè buttare soldi in armi….potrebbe essere una bella scommessa!!! 🙂

  21. Demetrablu says:

    I pochi sono molto potenti e noi che siamo di più non siamo neanche consapevoli di quanto potremmo essere forti tutti insieme per questo i pochi vincono 😉
    Abbiamo colonizzato già abbastanza qui sulla Terra spero che almeno lo spazio lo lasciamo tranquillo 🙂

  22. Jorkele says:

    Guarda che ce n’è abbastanza la fuori…almeno la smettiamo di disfare ciò che è già qua 🙂

  23. Demetrablu says:

    Sarebbe il caso che prima l’essere umano imparasse a rispettare la Terra altrimenti potrebbe fare danni anche altrove 😉

  24. Jorkele says:

    Hai visto il film “Ultimatum alla terra” il remake di quello vecchio? Finchè non siamo sull’orlo del baratro…non cambiamo. Pare sia così da sempre. Magra speranza quindi…ma pur sempre una speranza. 🙂

    • Demetrablu says:

      Non ho presente il film, forse l’ho visto ma dovrei rivedere almeno una scena per ricordare.
      Magra speranza oserei dire 🙂 passeggiare sull’orlo di un burrone non è molto saggio, però hai ragione se l’uomo non vede la situazione più che disperata non cerca di riparare ai suoi errori, cosa va a riparare poi se è troppo tardi..

  25. Jorkele says:

    Ciao 🙂
    …infatti ciò che mi stupisce è come sia possibile credersi onnipotenti…ogni azione compiuta dall’uomo è studiata per piegare al suo volere la natura. 🙁
    “anzichè entrarci dentro”…
    ..un pò come per le filosofie orientali…( non sono un esperto) ma il concetto è quello di non scontracisi ma di sfruttare le forze dell’avversario per “batterlo”.
    2 link per te:
    http://www.youtube.com/watch?v=bKw3nBiE1PA
    http://www.youtube.com/watch?v=9gvk-E83SmE ( parla dei pendoli da non combattere ed altre cose)
    🙂

    • Demetrablu says:

      Ho visto il trailer del film, non l’ho visto, ma troverò il modo di riparare mi ha molto incuriosito 😉
      Per il secondo link, è così, purtroppo l’uomo mira molto più a ottenere e curare i suoi interessi egoistici, che a dare, menomale che ci sono ancora delle persone (ma rare) di buon cuore, dei gioielli sulla Terra e si sa i gioielli non si trovano facilmente in giro 😉

  26. Jorkele says:

    Parole Sante….;)