Crea sito

Archive for » 17 Marzo, 2011 «

Edward Bach

“La malattia non è una crudeltà e nemmeno un castigo, ma unicamente un correttivo: lo strumento di cui si serve la nostra Anima (l’Io Superiore) per indicarci i nostri errori, per impedirci di commetterne altri, combinando così nuovi guai, e per riportarci sulla via della Verità e della Luce, dalla quale non avremmo mai dovuto allontanarci” (E. Bach).
Edward Bach nacque il 24 settembre 1886, a Mosley, un piccolo villaggio del Galles. Fin da bambino aveva una grande passione per il sapere e una particolare sensibilità verso il prossimo.
Divenne medico laureandosi nel 1912 all’Università di Birmingham.
Iniziò a lavorare a Londra ma presto si rese conto che la medicina “ufficiale” era principalmente rivolta a curare la malattia tenendo in poca considerazione il malato. Non soddisfatto dai risultati ottenuti si interessò alla medicina omeopatica.
Con l’arrivo della prima guerra Mondiale il suo lavoro si intensificò e lavorò in una stazione di feriti, nel frattempo venne a mancare la la moglie che morì di difterite nel 1917. Dopo questa grave perdita Bach si ammalò, gli venne diagnosticato un tumore alla milza, i medici gli dettero al massimo tre mesi di vita.
Bach reagì impegnandosi nella ricerca per lasciare un utile contributo all’umanità. I tre mesi trascorsero ma lui continuò a vivere, dopo questa pesante esperienza si convinse che la malattia era il risultato di un conflitto fra personalità e anima, questo creava squilibrio nel campo elettromagnetico dell’individuo.

La malattia fu quindi considerata da Bach un avvertimento per far si che si ritrovasse il giusto equilibrio prima che il sistema dell’individuo fosse completamente compromesso.

Lavorando all’Homeopathic Hospital di Londra conobbe l’opera “Organon” un testo scritto dal fondatore dell’omeopatia Samuel Hahnemann. Sia Bach che Hahnemann mettevano in relazione le malattie croniche con l’intossicazione intestinale, Bach le curava con batteri mentre Hahnemann con sostanze vegetali, minerali o animali.
Immerso nelle ricerche in ambito omeopatico Bach divise sette gruppi di batteri ai quali corrispondevano determinate caratteristiche personali dell’individuo.
Classificando i diversi gruppi di batteri ricavò sette nosodi, vaccini assunti per via orale, che vengono usati tuttora, con cui ottenne svariati successi.

Ogni paziente con la sua particolare personalità era efficacemente curato con il rispettivo nosode.

Nel 1929 Bach si trasferì in Galles. Dal momento in cui si allontanò da Londra non volle più esser pagato per le sue prestazioni, visse grazie alle donazioni dei suoi pazienti.
Passeggiando per le campagne del posto, aiutato dalla sua particolare sensibilità, si accorse che le piante emanavano vibrazioni, percependo in maniera più forte l’energia di quelle cresciute al sole. Notò che la rugiada che si trovava nei fiori aveva lo stesso tipo di vibrazione del fiore che la ospitava. Decise di utilizzare i fiori per fare dei preparati tenendo conto dell’importanza dei quattro elementi che influivano sulla crescita delle piante.
La terra e l’aria le facevano sviluppare, il sole liberava le loro virtù guaritrici e l’acqua ne tratteneva l’energia che poteva essere utilizzata per il paziente.
Bach intuì che le virtù racchiuse nelle piante potevano influire positivamente sull’uomo.
Dal 1932 al 1935 utilizzò trentotto fiori per creare dei rimedi che si adattavano a diversi tipi di personalità umana.
Intanto la sua fama e i suoi successi crescevano, molte persone erano interessate alle sue scoperte e Bach decise di insegnare il suo metodo a chiunque avesse voluto apprenderlo (anche a chi non si dedicava alla medicina). I medici contrariati dal suo modo di agire e dai suoi metodi lo minacciarono di espulsione dal loro Ordine, ma Bach continuò per la sua strada e chiese di essere cancellato dall’Ordine dei Medici.
Donò le sue tinture madri a due grandi farmacie di Londra che le avrebbero vendute al pubblico a poco prezzo. In seguito, per divulgare maggiormente le sue scoperte e i suoi metodi, Bach tenne delle conferenze.
Dopo essere vissuto al cancro per diciannove anni, il 27 novembre del 1936 morì durante il sonno per ischemia cardiaca.

“Il grande libro dei fiori di Bach” (editore Corbaccio), è di una delle più valide autrici in materia.

Nota sull’autrice: Mechthild Scheffer dal 1978 si occupa della Floriterapia di Bach e si adopera per la diffusione della terapia originale dei fiori.

Nel 1981 col suo primo libro introdusse nei paesi di lingua tedesca il metodo di Bach. Autrice di molti libri in materia, rappresenta il Bach Centre situato nell’Oxfordshire (luogo in cui Bach condusse le ricerche negli ultimi anni della sua vita), in Austria, in Germania e in Svizzera. Ha fondato istituti per i Fiori di Bach a Zurigo, Vienna e Amburgo.

I FIORI

AGRIMONY  (Agrimonia)

L’individuo che corrisponde a questo fiore sembra essere felice ma nasconde tensione e preoccupazioni. Cerca di essere amato in tutti i modi ed è molto accondiscendente per non perdere l’affetto degli altri. Tende a riempire la sua giornata di impegni per non affrontare i pensieri che lo assillano.
Per paura di essere poco amato o rifiutato può trasformarsi in un individuo affidabile, disponibile e gioviale tendendo ad una doppia personalità.
Azione Agrimony : rasserena, dona coraggio, aiuta ad affrontare problemi invece di nasconderli, promuove l’autostima.

ASPEN  (Pioppo)

L’individuo che corrisponde a questo fiore soffre di molte paure ingiusificate e vive costantemente in ansia. Il suo sonno è disturbato e non riesce a riposare mai del tutto, può avere anche incubi. La sua eccessiva sensibilità lo rende estremamente vulnerabile. Può possedere facoltà medianiche, ed è attratto dal soprannaturale ma allo stesso tempo lo teme.

Azione Aspen: aiuta a ritrovare equilibrio superando le paure.

BEECH  (Faggio)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è molto intollerante ed ipercritico con il prossimo. Giudica e condanna facilmente in base al suo rigido modo di vedere.
A causa di molte sofferenze ha sviluppato un atteggiamento arrogante e pessimista. Si irrita facilmente per rumori o disordine. La sua continua rigidità si ripercuote sia sugli altri che su di lui bloccando le sue emozioni e i suoi sentimenti.

Azione Beech: rasserena, porta tolleranza e ottimismo aiutando a cogliere ciò che c’è di buono in ogni cosa.

CENTAURY  (Centaurea Minore)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è eccessivamente disponibile con gli altri dimenticandosi di se stesso e dei propri bisogni. Caratterialmente tranquillo, ipersensibile, sottomesso e troppo servizievole si fa “usare” dalle persone sacrificandosi, abusando delle sue energie e diventando sempre più stanco.
Ignora i propri problemi volendo risolvere solo quelli degli altri da cui si fa sottomettere facilmente essendo incapace di difendersi.
Azione Centaury: aiuta ad essere altruisti in maniera equilibrata senza dimenticarsi dei propri bisogni.
CERATO   (Piombaggine)
L’individuo che corrisponde a questo fiore manca di fiducia in se stesso. Si lascia facilmente influenzare dagli altri, cambia idea facilmente, presenta atteggiamenti infantili. Sempre molto incerto è incapace di prendere decisioni. E’ influenzabile e tende ad imitare gli altri non riuscendo a tirar fuori la propria personalità.
Azione Cerato: porta ad avere fiducia in se stessi.
CHERRY PLUM  (Mirabolano, Prugno)
L’individuo che corrisponde a questa pianta è preda di fobie ossessive, ira improvvisa, manie di suicidio. Ha paura di impazzire, di cedere ai suoi impulsi violenti e far del male agli altri e per tale ragione ha un eccessivo autocontrollo che gli rende difficile l’esternazione delle sue emozioni.
Tende ad isolarsi non riuscendo ad integrarsi nella società.

Azione Cherry Plum: tranquillizza e favorisce equilibrio psichico ed emozionale.

CHESTNUT BUD  (Gemma di Ippocastano)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è superficiale, distratto e va sempre di fretta lasciandosi sfuggire il lato profondo della vita. Ripete sempre gli stessi errori perchè non impara nulla dalle passate esperienze, ciò gli fa impiegare più tempo degli altri per imparare le lezioni che la vita gli presenta.
Cerca sempre di vivere nuove situazioni non risolvendo prima problemi di quelle passate.
Azione Chestnut Bud: permette di comprendere in maniera profonda le esperienze per non ripetere gli stessi sbagli.
CHICORY  (Cicoria)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è pieno di amore verso i propri cari e se ne prende eccessivamente cura aspettandosi di essere contraccambiato con lo stesso affetto. Ha bisogno di sentirsi costantemente utile elargendo consigli e aiuti anche se non gli vengono chiesti. Eccessivamente possessivo teme di perdere le persone che gli sono care ed è solito usare vittimismo e ricatti affettivi per poter avere la loro massima attenzione. Corregge spesso l’operato altrui criticandolo.
Azione Chicory: rende tolleranti e favorisce l’amore altruistico e incondizionato.

CLEMATIS  (Clematide,Vitalba)

L’individuo che corrisponde a questo fiore è sognante, distaccato dalla realtà. Vive in un mondo immaginario in cui si sente al sicuro, dove non esistono problemi e preoccupazioni. Viene infastidito dai rumori perchè lo riportano nel mondo reale. Ha poco interesse per la vita, gli piace dormire e mangiare.
Preso dalle sue fantasie rimanda impegni, fugge dal presente sperando in un futuro migliore.
Se si ammala non fa sforzi per star meglio.

Azione Clematis: stimola ad essere più presente nel mondo reale, a stare con i piedi per terra affinchè si possa realizzare qualcosa di concreto.

CRAB APPLE  (Melo Selvatico)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha poca autostima, è ossessionato dai suoi difetti ed è tormentato da fobie. Si sente impuro, ha paura dello sporco, di essere contaminato, a causa di questi pensieri fissi si lava spesso le mani. Il rapporti fisico con il partner non lo soddisfa perchè prova ostilità per il proprio corpo.
Appare ordinato, preciso, tende a pulire fuori ciò che non riesce a pulire dentro di lui.

Azione Crab Apple: favorisce l’accettazione di se e aiuta a eliminare le fissazioni.

ELM  (Olmo Inglese)

L’individuo che corrisponde a questo fiore è forte, perseverante, a lavoro da il massimo senza tirarsi mai indietro, attingendo troppo dalle sue forze, tanto che per il gran lavoro psicofisico tende alla depressione e nei casi più gravi alla malattia. Sempre estremamente impegnato pretende troppo da se stesso, fino a giungere all’esaurimento. Si carica di eccessivo lavoro e responsabilità per cui poi accusa una stanchezza estrema che lo porta a deprimersi e a pensare di non essere all’altezza del compito che deve svolgere.
Azione Elm: aiuta a riconoscere i propri limiti, a fare le cose con moderazione non sprecando troppa energia.
GENTIAN  (Genzianella)
L’individuo che corrisponde a questo fiore si scoraggia facilmente davanti alle prime difficoltà. Pessimista e demoralizzato, tende a vedere piccoli problemi come enormi ostacoli, autoconvincendosi che non può superarli. Scettico e dubbioso mette in questione ogni cosa, creandosi problemi anche se non ce ne sono. Non si accorge di ciò che può fare, ma solo di ciò che non può fare ponendosi continuamente limiti.

Azione Gentian: dona fiducia nelle proprie capacità e voglia di lottare nonostante le difficoltà che si incontrano.

GORSE  (Ginestrone)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha passato un periodo di grande sofferenza che l’ha segnato. In passato ha tenacemente resistito ad ogni situazione, ma nel presente è stanco, demotivato, rassegnato. Ha esaurito la sua energia e ha un atteggiamento di resa nei confronti della vita che non ama. Se non riesce a portarea termine un progetto rinuncia facilmente senza riprovare. Se si ammala tenta cure per far piacere agli altri ma non sente speranza di guarigione.

Azione Gorse: favorisce la forza d’animo, l’energia e l’ottimismo per reagire in ogni situazione.

HEATHER  (Erica)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è una sorta di “vampiro” che succhia energia dagli altri stancandoli. Non ascolta gli altri troppo occupato ad ascoltare se stesso. Egocentrico e loquace si vanta spesso per attrarre l’attenzione su di se.
Cerca continuamente affetto e compagnia imponendo spesso la sua agli altri tanto da allontanarli. Piange facilmente e odia la solitudine, vuole ascolto e considerazione.

Azione Heather: stimola ad ascoltare e ad essere disponibili verso il prossimo.

HOLLY  (Agrifoglio)
L’individuo che corrisponde a questo fiore tende ad esser preda di rabbia, invidia e gelosia. Ha un atteggiamento diffidende e rigido nei confronti degli altri e li crede causa dei suoi insuccessi. Sempre di malumore, litigioso, pieno di sentimenti negativi è incapace di provare amore e vede questa sua mancanza negli altri. Felice dei problemi altrui, non dimentica ne perdona torti subiti.

Azione Holly: ostacola i sentimenti negativi, rasserena e rende capaci di amare.

HONEYSUCKLE  (Caprifoglio)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è legato al passato, ai ricordi, vive di rimpianti e non riesce a vivere il presente. E’ rigido, bloccato, non ama i cambiamenti e non ha aspettative ne per il presente ne per il futuro. Triste, pessimista, privo di desideri ha disinteresse per i piaceri della vita.
Si chiude nel suo isolamento desiderando di fermare il tempo, non vuole fare nuove esperienze, solo ricordare i tempi in cui era felice.
Azione Honeysuckle: permette di apprendere dalle esperienze del passato e superarlo per poter vivere pienamente e serenamente il presente.
HORNBEAM  (Carpino)
L’individuo che corrisponde a questo fiore si sente sempre stanco anche dopo aver riposato, ma svolge comunque i suoi compiti. Manca di fiducia in se stesso e di entusiasmo per qualsiasi cosa. E’ demotivato e non prova interesse per ciò che fa. Sente gli impegni quotidiani troppo gravosi e teme di non poterli portare a termine. Debole e stanco nel corpo e nella mente non ha energia necessaria per affrontare la vita.
Azione Hornbeam: stimola entusiasmo e da energia per affrontare gli impegni quotidiani.
IMPATIENS  (Balsamina)
(
L’individuo che corrisponde a questo fiore vive la vita molto velocemente, ha continuamente bisogno di agire e tenersi impegnato. Ha un ritmo sempre accellerato in ogni cosa che fa e che pensa. Con la sua continua fretta vive in modo insofferente nella società, sia perchè vede gli altri troppo lenti, sia perchè non accetta regole. Irritabile, iperattivo, impulsivo e intelligente non ama contrattempi ne ripensamenti. La sua incapacità a rilassarsi lo porta a tensione mentale e fisica.
Azione Impatiens: dona tranquillità e tolleranza per rispettare i tempi degli altri.
LARCH  (Larice)
L’individuo che corrisponde a questo fiore non ha fiducia in se, si sente incapace di svolgere i suoi compiti, si pone continuamente limiti e pensa di essere inferiore rispetto agli altri. Non coglie occasioni che gli offre la vita perchè pensa continuamente all’eventuale fallimento che ne conseguirebbe, per tale ragione non prende mai iniziativa e non agisce. Falsamente modesto, triste e pessimista, soffre di complesso di inferiorità probabilmente derivante da esperienze
avute nell’infanzia.
Azione Larch: favorisce l’autostima, sprona ad agire e prendere iniziativa.
MIMULUS  (Mimolo Giallo)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha paura di svariate cose, insetti, ascensori, incidenti, sfortuna e di molto altro. E’ silenzioso, riservato e tiene dentro se i molti timori che ha. Pacifico e fragile ha sempre bisogno di protezione. Evita di esporsi perchè teme di poter rivivere esperienze che lo hanno ferito. E’ soggetto a stress, ciò lo porta a isolarsi, e ad ammalarsi facilmente per evitare il mondo reale.
Azione Mimulus: combatte la paura donando coraggio e tranquillità per affrontare le situazioni che la vita propone.
MUSTARD  (Senape)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è preda di malinconia, tristezza e depressione, tale stato d’animo compare improvvisamente senza alcuna ragione, può durare poco come molto tempo, poi d’un tratto scompare. Infelice e introverso parla poco e non riesce ad esternare le sue emozioni. Non ha interesse per la vita, non riesce a sperare e si sente completamente demotivato.
Azione Mustard: contrasta la tristezza e favorisce la gioia di vivere.
OAK  (Quercia)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è infaticabile e ha un grande senso del dovere. Lotta continuamente contro le avversità senza mai perdersi d’animo e non si concede mai un po di riposo, continuando a combattere fino alla stanchezza estrema. Se si ammala prova qualsiasi cura per guarire. Affidabile, coraggioso e perseverante si carica di troppa responsabilità verso gli altri lasciando indietro i suoi stessi bisogni.
Azione Oak: fa riconoscere i propri limiti per non sprecare eccessive energie, aiuta a tener presenti i propri bisogni e a riposare nei momenti opportuni.

OLIVE  (Ulivo)

L’individuo che corrisponde a questo fiore è stremato, stanco, ha avuto pesanti esperienze personali. Ha combattuto molto ed è ormai troppo stanco sia moralmente che fisicamente, per affrontare anche piccoli ostacoli, sente bisogno continuo di riposo. Ha perso il gusto per i piaceri della vita. Lavora molto continuando a
perdere energia e non riesce a recuperarla. Apatico, infelice, vive la vita come fosse un peso costante.

Azione Olive: aiuta a recuperare energia.

PINE  (Pino)
L’individuo che corrisponde a questo fiore pensa sempre di sbagliare perciò si colpevolizza ed è continuamente insoddisfatto di se stesso. Lavora molto, è un perferzionista e anche quando consegue il successo sente di non aver fatto abbastanza. Capita che si incolpi per errori commessi da altri, è tormentato da rimorsi e pensa di non meritare amore. E’ un altruista sa solo dare senza ricevere dagli altri perchè non se ne sente degno.
Azione Pine: insegna ad apprezzare se stessi e le proprie qualità.
RED CHESTNUT  (Castagno Rosso)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è eccessivamente pauroso, emotivo ed ansioso. Si dimentica di se stesso preoccupandosi solo della salute degli altri. Vede pericoli ovunque e facendo continuamente raccomandazioni per qualsiasi cosa limita la libertà e la vita dei propri cari. Profondamente pessimista coglie i lati negativi di qualsiasi situazione e scarica le sue preoccupazioni sugli altri.
Azione Red Chestnut: fa vivere la vita in maniera più tranquilla e sicura. Favorisce pensieri positivi e cura di se.
ROCK ROSE  (Eliantemo)
L’individuo che corrisponde a questo fiore soffre di forti attacchi di panico, la paura prende il sopravvento bloccando ogni capacità di reazione di fronte a una situazione d’emergenza. E’ in uno stato di profondo terrore scatenato da un grave evento. La paura incontrollabile provoca squilibrio ipereccitabilità, sudorazione, tachicardia. Può essere preda di incubi notturni e pensieri di suicidio.
Su questo rimedio Bach scrisse: “Se il paziente non è cosciente, gli si possono bagnare le labbra con il rimedio. Può essere necessario aggiungere ulteriori rimedi come Clematis in caso di incoscienza, vale a dire uno stato di sonno profondo o Agrimony se c’è tortura mentale e così via.”

Azione Rock Rose: da coraggio e calma per affrontare gli ostacoli.

ROCK WATER  ( Acqua di Roccia)

L’unico rimedio non rappresentato da un fiore ma da acqua di sorgente. Serve per chi è troppo esigente e rigido moralmente e mentalmente. L’individuo si impone e cerca di imporre anche algli altri le proprie regole di vita. Segue il lavoro con la massima dedizione ed evita le distrazioni. Severo con se stesso ed eccessivamente controllato, non ha un buon rapporto con le proprie emozioni. Vuole essere un esempio per gli altri e mira ad essere preso a modello. Fa del suo meglio per mantenersi sempre in forma, sano e forte.

Azione Rock Water: favorisce la tolleranza, la flessibilità, l’ ascolto delle proprie emozioni.

SCLERANTHUS  (Scleranto, Fiorsecco)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è sempre insicuro, pieno di incertezze. Cambia spesso le sue opinioni e le sue decisioni, totalmente incoerente non sa cosa vuole dalla vita. L’ncapacità di fare delle scelte gli fa perdere spesso buone occasioni. Manca di equilibrio nella sfera emotiva in cui si alternano sentimenti contrapposti. Se ha pensieri che lo preoccupano non si confida ne chiede aiuto. L’umore subisce continui cambiamenti come i suoi pensieri confusi.
Azione Scleranthus: dona equilibrio e capacità di prendere decisioni.
STAR OF BETHLHEM  (Stella di Betlemme)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha subito un grande dolore nel passato (ad esempio un incidente o la perdita di una persona cara) che non ha superato.  Tende ad isolarsi, appare spento e infelice. Rifiuta il conforto degli altri ed è inconsolabile.
Non prova interesse per niente, ne ha più alcun desiderio.  Il suo blocco mentale e spirituale lo porta alla sofferenza e all’isolamento.
Azione Star of Bethlhem: trasmette un senso di consolazione e di pace dando la forza di reagire.
SWEET CHESTNUT  (Castagno Dolce)
L’individuo che corrisponde a questo fiore sente un grande angoscia e una grande disperazione dentro di se. Il suo è uno stato scatenato da brutte esperienze. Chiuso in se stesso, nonostante la sofferenza che lo logora non chiede aiuto e nasconde agli altri il suo stato d’animo. Profondamente pessimista vede intorno a se solo situazioni disastrose da dover affrontare.
Azione Sweet Chestnut: dona coraggio e forza d’animo, fa ritrovare la perduta energia.
VERVAIN  (Verbena)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha rigidi principi ed è eccessivamente idealista. Ha forti convinzioni molto radicate che vuole imporre agli altri. Ha un grande senso del dovere, grande volontà e coraggio e combatte assiduamente per i propri ideali.
E’ facilmente irritabile e iperattivo, non riesce a rilassarsi ne a riposare.
Totalmente convinto delle proprie idee combatte per una giusta causa che può degenerare in fanatismo. Il grande dispendio di energia in ciò che fa lo porta ad essere eccessivamente teso e ciò può causargli un esaurimento nervoso.
Azione Vervain: porta equilibrio, flessibilità di pensiero e rispetto per le opinioni degli altri.
VINE (Vite)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è eccessivamente ambizioso e arrivista. Arrogante e inflessibile vuole dominare gli altri per i suoi scopi personali.  Prevale prepotentemente sulle persone incutendo timore, pretendendo obbedienza e imponendo loro il proprio modo di pensare. Mira continuamente al potere,
l’insuccesso scatena in lui un forte stress. In situazioni di emergenza riesce a trovare le giuste soluzioni. Se ha famiglia tende a comandare con tirannia.
Azione Vine: porta alla comprensione e alla tolleranza. Placa le tensioni e rasserena.
WALNUT  (Noce)
L’individuo che corrisponde a questo fiore si propone degli obiettivi che riesce a realizzare, ma capita a volte che le sue scelte siano influenzate da una personalità più forte della sua. E’ idealista ed eccessivamente sensibile risente di qualsiasi tensione o energia negativa nell’ambiente circostante. Abitudinario incontra spesso delle difficoltà di fronte ai cambiamenti. I legami col passato non gli permettono di vivere serenamente il futuro.
Azione Walnut: favorisce il cambiamento, fermezza nelle proprie decisioni e protegge dalle influenze esterne.
WATER VIOLET  (Violetta d’Acqua)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è molto sicuro di se e riservato tanto da apparire scostante nei confronti degli altri. Tollerante, intelligente e tranquillo ama la solitudine. E’ indipendente e riesce a mantenere autocontrollo sulle proprie emozioni. Parla poco, la sua riservatezza può creare una barriera fra lui e il mondo non permettendogli di confrontarsi con gli altri.
Azione Water Violet: aiuta a moderare l’eccessiva riservatezza e ad aprirsi con gli altri.
WHITE CHESTNUT  (Castagno Bianco)
L’individuo che corrisponde a questo fiore ha sempre molti pensieri in mente, preoccupazioni su cui rimugina continuamente senza venirne a capo. Sottoposto a continuo stress mentale non riesce mai a rilassarsi e a concedersi qualche svago.
Non riesce a vivere serenamente il presente, ne a concentrarsi sui suoi compiti torturato da ricordi e pensieri ossessivi. Può soffrire di insonnia.
Azione White Chestnut: calma la mente e consente di trovare soluzioni ai problemi che assillano.
WILD OAT  (Avena Selvatica, Forasacco)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è insoddisfatto, incerto sulla giusta strada da percorrere. E’ molto ambizioso ma non trova nessuna occupazione che lo soddisfi. Estremamente volubile si stanca facilmente di ciò che lo aveva interessato in un primo momento, compagnie, lavoro, partner ecc.
Amano fare molte esperienze per trarne il massimo piacere. La difficoltà a trovare un suo ruolo nella vita lo può portare a un senso di frustrazione che può degenerare in depressione.

Azione Wild Oat: aiuta a fare chiarezza dentro di se e a trovare la propria strada.

WILD ROSE  (Rosa Canina)
L’individuo che corrisponde a questo fiore in seguito a esperienze negative presenta un atteggiamento rassegnato e ha perso interesse per la vita. Triste e indolente non ha più speranze ne desideri. Si adatta alle situazioni anche quando lo infastidiscono e non cerca di cambiare le cose, ne di star meglio. Prende la vita così come viene senza trovarne lati positivi e senza lamentarsi.
Azione Wild Rose: dona serenità, capacità di reagire e di trovare piacevoli interessi, e voglia di vivere.
WILLOW  (Salice Giallo)
L’individuo che corrisponde a questo fiore è amareggiato dalla vita reputandola ingiusta nei suoi confronti perchè non riesce ad accettare ne a superare ciò che gli è capitato quindi vive lamentandosi e commiserandosi. I dispiaceri a cui è andato incontro lo hanno portato a credere che il destino ce l’avesse con lui.  Bloccato dalle sue stesse delusioni non riesce a vivere serenamente il presente. Sempre insoddisfatto rimugina sui torti subiti e invidia la felicità degli altri.
Azione Willow: porta ad accettare e superare le avversità, ad avere una visione più serena ed equilibrata della vita.
RESCUE REMEDY
Bach preparò questa miscela di cinque fiori (Star of Bethlhem, Clematis, Cherry Plum, Impatiens, Rock Rose) per piccole e grandi situazioni di emergenza che gravano sullo stato psico-fisico dell’individuo. In caso di svenimento della persona gli si possono inumidire le labbra con questo rimedio a distanza di pochi minuti finchè non rinviene. E’ un rimedio che riporta equilibrio nel corpo e ha un effetto calmante.
Nota: tale soluzione può essere usata anche per animali impauriti, stressati o in preda a forti shock.

I fiori non si sostituiscono alle cure mediche, comunque possono essere usati insieme a queste per renderle più efficaci. Questi rimedi non hanno nessuna controindicazione possono prenderli tutti sia adulti che bambini, le donne in gravidanza e gli allergici.

COME SI USANO I FIORI
Si aggiungono 4 gocce del rimedio in un bicchiere d’acqua, il metodo consigliato è di porre 4 gocce sotto la lingua per 4 volte al giorno e a digiuno iniziando dal momento in cui ci si sveglia.
Se invece di 4 volte al giorno si ha bisogno di prendere il rimedio più volte si può fare visto che non c’è alcuna controindicazione che ne limita l’assunzione..
Per gli animali vanno aggiunte le 4 gocce nel recipiente in cui bevono, altrimenti si possono mettere le stesse dosi nel loro cibo. Un altro modo in cui si può somministrare loro la soluzione è inumidendogli il muso. Per animali grandi come ad esempio i cavalli si aumenta la dose fino a 10 gocce.
Dagli scritti di E. Bach:
“Versare due gocce del flacone del rimedio, o di ciascuno dei rimedi scelti, in un flacone di 30 ml di acqua minerale naturale eventualmente con due cucchiaini di brandy come conservante. Da questa soluzione il paziente prende la dose giornaliera che consiste in 4 gocce 4 volte al giorno, per un periodo di tempo che varia da poche settimane a 2 mesi, in un bicchiere d’acqua o direttamente sotto la lingua”.
Nota: al Bach Centre arrivano molte richieste da parte di coloro che vogliono usare i fiori di Bach sugli animali. Stefan Ball e Judy Howard, due membri del gruppo del Bach Centre, hanno scritto un interessante libro in cui sono riportati casi reali e la relativa azione dei rimedi. Il titolo del libro, disponibile per ora solo in inglese, è “Bach Flower Remedies for Animals” ovvero “I rimedi floreali di Bach per gli animali”.
Category: Edward Bach  Tags:  46 Comments